Imparare a comprendere bene l'italiano, come? Ecco la tecnica che vi propongo.

Profile PictureFlag
Carlo MarinoItaliano
28 de Maio de 2018
19
2 minutos
Acquisire padronanza con l'italiano oggi come oggi sembrerebbe un'impresa facile. In rete è possibile trovare tantissime app, anche gratuite, per cimentarsi con la lingua del "bel paese", ma difficile è impararlo bene.
Poniamoci subito la prima domanda: voglio imparare a scrivere bene, a comprendere (scritto e orale) o a parlare italiano? Ognuna di queste competenze richiede un approccio diverso. Cominciamo dalla comprensione della lingua italiana.
La prima e fondamentale domanda a cui rispondere è la seguente: se potessi scegliere, adesso, quale tipo d'italiano vorrei saper parlare?
Mi spiego meglio, se magicamente potessi scegliere di essere nato in una città diversa da quella reale, avendone così acquisito l'accento, il modo di pensare e di parlare, quale città natale sceglierei? Ques'ultima è la domanda chiave.
Infatti, se per motivi di lavoro, di studio o semplicemente perchè vorrei vedermi un film in lingua originale girato ed interpretato da attori romani, piuttosto che siciliani, toscani o veneziani, sarebbe importante avere dimestichezza proprio con quella particolare forma linguistica, che difficilmente riuscirei a trovare in un libro o un articolo di giornale.
Come fare? Dopo aver scelto per esempio di voler essere nati a Firenze e di poter a parlare con fluente accento toscano o semplicemente con una costruzione delle frasi che affonda le sue radici nel modo di parlare della regione Toscana, terra appunto dove è nata la lingua italiana, ecco la tecnica che vi propongo.
Per cominciare trovare un insegnante on line, con il quale dialogare su skype, ad esempio su www.verbling.com o it.verbling.com ne trovate tantissimi e a prezzi molto bassi.
Cercate in internet conversazioni o interviste radiofoniche trascritte di personaggi che sapete essere nati in una certa città (in questo caso Firenze), salvatevi il link, inviatelo al vostro insegnante skype e chiedendogli di farci una lezione sopra.
Decidete di affrontare un testo di non più di cinquecento parole (un paio di pagine), leggibili in quindici o venti minuti.
Con il vostro insegnante online occorre fare un semplice esercizio di lettura: prima lui legge un paragrafo e poi voi lo ripetete. Dopo venti minuti di lettura circa, vi fate fare due o tre domande su quanto avete letto e rispondete ed il gioco è fatto.
Ripetete il tutto per un paio di mesi cambiando la trascrizione di volta in volta e avrete un magnifico miglioramento. Parlerete, comprenderete, proprio quello specifico modo di parlare italiano che avete scelto.
Se volete potete focalizzarvi su un argomento che vi piace particolarmente, ad esempio interviste su economia, pettegolezzi quotidiani, sport, salute, internet o altro, in modo da ottimizzare l'esercizio e renderlo più interessante per voi.
Un esempio dove cercare trascrizioni è questo http://italianoperstranieri.mondadorieducation.it/cervelli-in-fuga/ in particolare a me piace molto la scheda "Cervelli in fuga" dove viene intervistato il "toscano" (originario di Lucca) Alberto Bandettini, ecco il link http://italianoperstranieri.mondadorieducation.it/wp-content/uploads/2016/04/c1_comprensione_orale_02.mp3
Altro che i soliti costosissimi corsi, dove si impara a dire "buongiorno e buonasera".
Carlo Marino

Artigos que você pode gostar

Pronunciation is Tough
Profile Picture
Aisling Yeoman
12 de Julho de 2018
Why Study Indonesian
Profile Picture
Shelly Gautama
12 de Julho de 2018